Mi piace

Mi piace scegliere le foto e leggere i tuoi consigli.

Mi piace cucinare un dolce per rendere speciale una giornata.

Mi piace quando tu mi proponi qualcosa perché hai pensato a me.

Mi piace quando mi abbracci per chiedermi scusa perché non avevi capito nulla riguardo il mio invito e pensavi di non venire, invece alla fine ci sarai! E mi piace che ci sarai!

Mi piace quando ballo il tango con te, che mi sbatacchi in qua e là come fossi una bambola e io sento che posso fidarmi e non mi farai male,  perché sei attento.

Mi piace essere accolta in quell’abbraccio forte mentre gioco a fare finta di incontrare una persona che è tanto non vedo (e che fa male pensare).

Mi piace quando riesco a trattenere a stento le risate durante gli esercizi di improvvisazione.

Mi piace creare un momento speciale anche se mi sento allo stesso tempo vergognosa nel farlo.

Mi piace sentirmi dire “tu sei pazza!”.

Mi piace sentirmi dire che l’idea è stata buona.

… sono tanti i TU, ma uno solo è il MI 🙂

Annunci

Preselezione naturale per concorsi pubblici

Propongo una preselezione naturale ai concorsi:

  • tutti quelli che fuori, mentre aspettano di entrare, cominciano a spingere perché vogliono assolutamente entrare, come se rischiassero di essere chiusi fuori quando siamo ancora tutti lì… li manderei a casa, direttamente senza passare dal via! Che ti spingi, mi domando, tanto prima di cominciare ci fanno entrare tutti!!!
  • quelli che quando entrano dopo aver preso la scheda candidato, la scheda delle risposte e il foglio delle istruzioni, iniziano subito a lamentarsi che non gli hanno consegnato questo e quello senza premurarsi di leggere prima le istruzioni…. li manderei a casa, direttamente senza passare dal via! E’ consigliabile leggere (e ragionare) prima di aprire bocca;
  • quelli che interrompono in maniera stupida ed inutile con borbotto elevato le parole del presidente di commissione quando finalmente, dopo ore che siamo chiusi dentro,  ci inizia a dare le istruzioni per cominciare il nostro test… li manderei a casa, direttamente senza passare dal via!

Detto questo: odio le leggi! A questo concorso c’erano troppe leggi ed è assurdo che ad una preselettiva di un luogo (l’Italia) dove le leggi non vengono rispettate nemmeno da chi ci governa, si debba selezionare la gente rispetto alla memoria che ha riguardo le leggi!!!